Ottobiano torna la capitale del Motocross italiano. Dopo gli Internazionali d’Italia di Febbraio, il Campionato Italiano ed il mondiale di giugno, la pista Internazionale del pavese è pronta ad ospitare il round decisivo dei campionati d’Italia Junior. Dopo il trionfo di Antonio Cairoli con la conquista del suo nono titolo iridato, è ora il tempo di trovare i futuri Cairoli del Motocross, e già la prossima domenica ci saranno molti candidati nelle serie promozionali di casa OffroadProRacing.
Nella categoria maggiore, la 125, Gianluca Facchetti è al comando della graduatoria con la sua Husqvarna nel tentativo di ripetere l'affermazione 2016 dopo i grandi risultati ottenuti sul palcoscenico internazionale. Dopo il duro recupero seguito all’incidente stradale che gli era quasi costato la vita, il bergamasco è pronto a dare battaglia. Dovrà vedersela con un Matteo Puccinelli (KTM) altrettanto risolutivo e deciso. In terza piazza, e in evidente crescita Emilio Scuteri.
Nella 85 Senior al comando c’è il fresco Campione Europeo, il siciliano Andrea Adamo (Honda), seguito da Andrea Roncoli e Cosimo Bellocci. Adamo, siciliano come Cairoli, ha iniziato la sua avventura in moto già all’età di 3 anni… ed è già campione di livello internazionale a 13. Promette bene!
Matteo Luigi Russi (KTM) guida la 85 Junior dall’alto dei suoi 12 anni di età, sfidato da vicinissimo da un… giovane di talento, l’undicenne romano Valerio Lata, reduce - e per nulla spaventato - da una paurosa caduta nella precedente gara. 
Per la 65 Cadetti il leader è invece Ferruccio Zanchi, classe 2006, già vincitore nel round di Ponte Egola, che si presenterà ad Ottobiano seguito da Simone Mancini e da Alfio Samuele Pulvirenti. E’ doveroso per tutti gli appassionati porre l’attenzione su questo terzo e ultimo Round del Campionato 2017, perchè si assegneranno titoli importanti, in grado di costruire lo sport del futuro.