Nella prima giornata di European Supermoto Championship 2017, il circuito internazionale South Milano di Ottobiano ha regalato ai piloti presenti condizioni ideali per offrire confronti bellissimi, consentendo di portare a termine la serie di qualificazioni. Sole e temperatura mite hanno permesso di trarre beneficio anche agli spettatori presenti.
Giornata di qualifiche, dunque, sui 1.638 metri (1.178 asfalto e 460 m. di sky section per la S2 e 1.230 per la S4 che sviluppa il giro solo su asfalto) del circuito pavese, nella manifestazione organizzata da Bprom in collaborazione con la FIM Europe, dove i piloti delle due classi in programma hanno lottato con il cronometro nell’attesissimo round di avvio stagionale, tappa che inaugura la corsa all’assegnazione dei titoli S2 e S4 che saranno attribuiti a settembre in occasione della prova in programma in Repubblica Ceca.

Il pluri-iridato francese Thomas Chareyre (TM Racing Factory) ha firmato il miglior tempo della classe S2 con 1:27.844, anticipando così il ceco Pavel Kejmar (TM Degasoline) con 1:28.515 e il tedesco Marc Reiner Schmidt (SWM) con 1:29.183. Seguono l’ordine dei migliori dieci delle Time Practice, il marchigiano Diego Monticelli (TM Racing Factory), Lorenzo Promutico (ITA – Honda - Gazza Racing Team), Edgardo Borella (ITA – BRT SWM), Milan Sitniansky (CZE – Honda – Tuning Motorsport), Giovanni Bussei (ITA – TM - SBD), Riccardo Lodigiani (ITA – Honda - FRT), Joan Llados (ESP – TM Racing Factory).
 
Il sedicenne riminese Kevin Vandi (Honda – L30 Racing), ha piazzato la zampata decisiva staccando il miglior tempo con 58.070 che gli ha permesso di anticipare nell’ordine dei migliori cinque della sessione, il 19enne frusinate Adriano Sisti (TM – Birba Racing), il britannico Antony Ford Dunn (Ktm – Supermotoland), il pontino Kevin Caloroso (TM Birba Racing), e lo spagnolo Jorge Climent (Husqvarna – JC54).
L'appuntamento adesso è per domani mattina quando scatterà la giornata decisiva per l’assegnazione del primo round europeo 2017. Anche il mondo del motociclismo e la sua FMI partecipa al dolore che ha colpito la famiglia di Michele Scarponi e tutto il mondo del ciclismo. Un minuto di silenzio domani, prima del via della prima finale di gara-1 S2, sarà osservato per rendere omaggio al 37enne Michele Scarponi, il campione di ciclismo vincitore del Giro d'Italia del 2011, morto tragicamente questa mattina a seguito di un incidente stradale durante una sessione di allenamento a Filottrano, il suo paese.

TIME TABLE DOMENICA
Warm-up S4 e S2 dalle ore 9,30 alle 10,20
S4 gara-1 ore 11,40
S2 gara-1 ore 12,30
S4 gara-2 ore 14,10
S2 gara-2 ore 15,10
A fine di ogni gara-2 si svolgerà la cerimonia di premiazione